La voglia di volare

Voglia di volare

Voglia di volare

 

“Venite vicino al bordo.” – “Non possiamo. Abbiamo paura.”
“Venite vicino al bordo.” – “Non possiamo. Cadremo.”
“Venite vicino al bordo.”
Ed essi vennero. Ed egli li spinse.
Ed essi volarono.
(Guillaume Apollinaire, 1880-1918)

Per contattare il tuo istruttore di volo: jagodicvladimir@gmail.com

Fallire non è un errore. Anzi!

Negli ultimi anni ho letto molte storie di persone di successo e cosa hanno fatto per ottenerlo. E ho compreso alcune lezioni delle qualli sopratutto due:

1. Fallire non è un errore

2. Più ti dicono che stai sbagliando più sei sulla strada giusta

Promemoria: Paura di sbagliare

Promemoria: Paura di sbagliare

Tutti i progetti e tutti i successi delle persone, una volta prima di diventarlo, erano solo una idea. Nascevano nella mente di qualcuno. Ovviamente tutti vedono solo il momento finale ovvero il grande risultato ottenuto. Molte volte questo successo viene atribuito ad un colpo di genio , ad un momento straordinario di bravura o alla semplice fortuna. Nessuno vede invece tutto il percorso e una serie di fallimenti sulla strada verso il succeso. Giusto per fare un esempio è famosa la dichiarazione di Michale Jordan:

“Avrò segnato 11 volte canestri vincenti sulla sirena, e altre 17 volte a meno di dieci secondi dalla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. 26 volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l’ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.”

[Tweet “Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto”]

Ecco, fallire è normale. Fa parte del processo di apprendimento e di esercizio. Fallire non è un errore. Anzi. Va bene. E mentre tutto questo accade, mentre lavoriamo sul nostro progetto e magari stiamo anche fallendo, succede un altra cosa interessante. Quasi tutti quanti si girano contro di te, ti guardano increduli cercando di convincerti di smettere e di abbandonare l’impresa. E anche questo è normale. Anzi, se non ci succede vuol dire che il progetto sul quale lavoriamo in realtà non promette bene. Ogni idea brillante deve eseere fortemente condannata da persone comuni e sopra tutto dai tuoi amici, parenti e coleghi. Le frasi che si sentono in queste situazioni sono tipiche:

1. No, non è possibile!

2. Non si puo fare!

3. No, qui non funzionerà mai!

4. Se fosse una cosa così buona, come mai nessuno non l’ha fatta di già?

5. Sia realistico e tieni piedi per terra!

Insomma , solo chi non fa niente non fallisce mai e la via verso successo è piena di muri con i graffiti : “Non si può fare” .  E per questo

Keep Calm and continua a lavorare! [Tweet “Il fallimento ci porta al nostro livelo superiore”]

Vladi
PS: Come puoi vedere dai miei articoli, faccio ancora errori gramaticali o errori di formulazione ma sto migliorando ogni volta. E sono contento per questo.

 

 

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/sport/frase-100605>”

Sei lezioni che ho imparato dai miei bambini

Vi ricordate quando eravamo piccoli come immaginavamo di diventare tutto: dall’infermiera a superman? Ci identificavamo con i nostri eroi e pensavamo che un giorno saremmo diventati come loro. È incredibile come siamo nati con un istinto per compiere grandi cose nella vita e poi con il passare degli anni abbiamo abbandonato questo nostro istinto.

Ho tre bambini e osservando cosa e come lo fanno imparo di continuo anche da loro.

1. Il mio figlio Luka, ogni due tre giorni cambia idea su che cosa vuole diventare da grande: cantante, disegnatore di fumetti, programmatore informatico, attore. È ovvio che può fare una qualsiasi di queste professioni. Morale: Puoi veramente diventare qualsiasi cosa desideri. 

2. Da piccoli li mettevo davanti lo specchio, li alzavo e spostavo da sinistra a destra da su a giù e ogni volta quando entravamo nel campo visivo loro ridevano come pazzi. E sapete cosa succedeva? Il bambino nello specchio rideva anche lui. La morale: sorridi al mondo e alle altre persone e il mondo sorriderà insieme a te.

3. Quando si tratta di divertirsi o di fare qualcosa di bello e piacevole i miei ragazzi non sono mai stanchi. Non sono mai stanchi per una festa, per andare a trovare i cugini, per una visione di un film in famiglia con i pop-corn. E anche se gli dico “Ma domani c’è la scuola” loro non si preoccupano e si dedicano a quel momento e si divertono. Morale: Concentrati sul presente, su oggi, su qui ed ora.

4. I bambini sono veri campioni nel negoziare. Avete mai provato a dirli di NO? E loro cosa fanno? Continuano ad insistere finché in un modo o nel altro ottengono quello che vogliono. I bambini non hanno imparato a mollare. Morale: I vincitori non mollano mai, quelli che mollano non vincono.

5. L’ altro giorno mio figlio Luka è riuscito a fare, dopo essere caduto più volte, i suoi primi 3 metri in monociclo. E sapete cosa ha fatto immediatamente dopo? È salito subito di nuovo per rifarlo. E cosi ha fatto 5 metri. Mia figlia Nasti ha creato la prima sciarpa e poi le prime pantofole e dopo ne ha fatto altri tre paia e due cappelli…Morale: Dopo che hai sbagliato qualche volta e finalmente riesci, continua a farlo per avere un risultato ancora più grande. Impara dai tuoi successi.

6. I miei figli mi chiedono di continuo le cose: “Posso andare da…?” “Poso fare questo o quello…? “ “Possiamo comprare il cane…?” “Giochiamo insieme…?” e cosi via. E sapete cosa succede? Alla fine, abbiamo adottato un cane, abbiamo i pesci, loro fissano e vanno dagli amici, giochiamo insieme … Morale: Non avere paura di chiedere. Al limite ti dicono di “no” e se lo fanno probabilmente questo “no” non è per sempre. Più tardi puoi chiedere di nuovo.

E ultima cosa, in conclusione…

Otteniamo sempre ciò che diamo. Non c’è nulla di più bello di quando ti dicono “Papà, ti voglio bene”.

I bambini hanno un sacco di successo. Lo sanno fare!

Sono fiero di essere papà di questi ragazzi!

Buon compleanno papà

Buon compleanno papà. Grazie figlioli !

Vladi