La voglia di volare

Voglia di volare

Voglia di volare

 

“Venite vicino al bordo.” – “Non possiamo. Abbiamo paura.”
“Venite vicino al bordo.” – “Non possiamo. Cadremo.”
“Venite vicino al bordo.”
Ed essi vennero. Ed egli li spinse.
Ed essi volarono.
(Guillaume Apollinaire, 1880-1918)

Per contattare il tuo istruttore di volo: jagodicvladimir@gmail.com

Venti anni di Emergency a Milano

Sound check di Fiorella Mannoia

Sound check di Fiorella Mannoia

È sempre una immensa sodisfazione contribuire alla realizzazione di eventi di questo tipo.  Un ringraziamento a Omikron e a Claudio Benelli per avermi datto fiducia a far parte della squadra anche in questa occasione.

Rock n Roll!

Vladi

PS: Rock n Roll si, mah anche la musica classica non scherza mica!

Quando ero piccolo…

Quando ero piccolo ascoltavo a Belgrado da una radiolina i conduttori di una trasmissione radiofonica con i concerti live in dirretta. Non sono diventato un conduttore o un DJ, anche se non è mai troppo tardi, mah come tecnico del suono e fonico ho comunque a che fare con la musica, con concerti e con grandi eventi. E per questo sono estremamente felice.

Emergency a Forum di Assago

Emergency a Forum di Assago

Oggi, il Forum di Assago, in occasione del 20esimo anniversario della fondazione di Emergency si riempirà di circa 10000 persone per dare un altra volta il sostegno a Gino Strada e la sua associazione. Non so come pensava e cosa voleva diventare Gino Strada quando era piccolo.  Guardando questo video mi sono incuriosito a saperlo. In ogni caso… Auguri a Emergency per i suoi 20 anni. Anche se so che sarebbe meglio se non ci fosse bisogno  di una Emergency e che Gino Strada preferirebbe essere disoccupato. E noi qui oggi  avremo fatto una bella festa così, senza motivo.

Quando ero piccolo… E tu? Cosa hai sognato?

Trova l’intruso

Ci sono poche cose socì stimolanti come  creare  gli eventi e i concerti nei musei. Se poi  ti trovi nei posti  come  Salone Cinquecento del Palazzo Vecchio di Firenze allora la cosa diventa veramente “imbarazzante”.  Personalmente, ogni volta vorrei  chiedere scusa a tutta questa infinità bellezza per invasione selvaggia nei loro confronti che però sono costretto a fare.

image

Celebrity Fight Night

Midas XL4 , Digico SD9, Crest X-VCA , Tascam recording e chi ne ha più ne metta

Midas XL4 , Digico SD9, Crest X-VCA , Tascam recording

Preparativi per la Celebrity Fight Night , Palazzo Vecchio , salone 500 Firenze il 7settembre 2014 sono in pieno e dopo oltre un mese di lavoro svolgono al termine.

Le seratte della solidarietà della Celebrity Fight Night Foundation, storica istituzione che sostiene la battaglia di Muhammad Ali per la ricerca contro il morbo di Parkinson per la prima volta nella loro storia lasiano la città d’origine e si trasferiscono in Toscana. La realizzazione del impianto audio di queste serate è stata affidata alla ditta Omikron di Firenze che ormai da oltre 30 anni con la sua professionalità si trova al servizio di agenzie dello spettacolo, di promoter e di musicisti. Così, come ormai consueto, anche in questa occasione saranno impiegati i materiali e le rissorse migliori da punta di visto tecnico per sodisfare l’esigenze richieste.

Vladi

Come fare un cambiamento duraturo per ottenere ciò che si vuole

La scelta esiste. Sempre.

Puoi scegliere di essere un esempio di ciò che è possibile, di ciò che si può fare nella vita vivendo con passione e in pieno e così ispirare gli altri. Oppure puoi scegliere di servire come avvertimento per ciò che succede quando non ti assumi le responsabilità della tua vita e permetti a te stesso di essere vittima delle circostanze, delle economie, della politica, del comportamento di altre persone magari  anche di amici o familiari.

Allora che cosa è che ci spinge a decidere quale di queste due vite fare?

Ci sono due tipi di persone: quelli che nella vita ottengono ciò che vogliono e quelli che raccontano le storie perché non l’hanno fatto. Che cosa fanno i primi, le persone che ottengono ciò che vogliono, quale bacchetta magica utilizano per farlo?

Nessuna! Semplicemente lo decidono. E non si fermano finché non lo realizzano.

Per fare ciò, nel loro percorso e nella loro vita, se necessario, cambiano strategie e metodi. Questo cambiamento non è mai una questione di abilità, di talento o di capacità personali ma di motivazione. Due sono le forze principali che ci motivano e che ci spingono ad introdurre e mantenere i cambiamenti del nostro comportamento per ottenere i risultati che vogliamo ma che non abbiamo ancora avuto.

Per avere qualcosa che non hai mai avuto devi fare ciò che non hai mai fatto

Per avere qualcosa che non hai mai avuto devi fare ciò che non hai mai fatto

 

La prima forza, il primo movente è evitare il dolore e la sofferenza. Il secondo è aumentare il piacere, la soddisfazione e la felicità. Per far si che il nostro nuovo comportamento duri, dobbiamo abbinare queste due forze e da un lato associare il massimo dolore se non cambiassimo e dall’ altro lato associare il massimo piacere nel caso nel cui cambiassimo. Il fatto è che ognuno di noi nelle nostre vite ha già svilupato i propri metodi per farlo. Per questo, se vogliamo creare un cambiamento duraturo, dobbiamo svilupare metodi e schemi nuovi di nostro comportamento adottando le nuove abitudini. Altrimenti resteremo a girare sempre dentro un cerchio, imprigionati come un criceto dentro la ruota girevole, facendo sempre le solite cose ottenendo sempre i solti risultati.

Il modo efficace che ci aiuta ad uscire da una situazione per poi di seguito entrare in una migliore è porsi delle domande di qualità.

Quale obiettivo voglio raggiungere?

– Che cosa ho di già per raggiungerlo?

– Cosa mi manca?

– Come posso ottenere quello che mi manca?

E per mantenere il focus, “stare sempre sul pezzo” non abbasando la concentrazione occorre sempre chiedere a se stessi:

– Quanto mi è costato in passato in termini di qualità della mia vita il fatto che non ho già raggiunto il mio obbietivo?

– Qual’ è il prezzo da pagare per raggiungerlo?

– Che cosa sono disposto a fae e che cosa non sono disposto a fare per raggingere l’obiettivo?

– Se ottengo ciò che voglio come sarà la mia vita?

– E se non ci riecso come sarà?

– Che cosa questo vorrà dire alle persone che amo?

– E che cosa tutto questo darà a me?

Non so qual’ è il tuo obbietivo da raggiungere ma forse posso in qualche modo aiutarti con le informazioni che conosco.

Vladi